Comunicato stampa del 13 Agosto 2016 - Il Prof.Donato Matassino riceve la cittadinanza onoraria

  • Stampa

IL PROFESSOR DONATO MATASSINO RICEVE LA CITTADINANZA ONORARIA DI ACERNO (SA)

Sindaco di Acerno Vito Sansone e il prof. Donato MatassinoCittadinanza onoraria al Professor Donato Matassino, Maestro insigne delle scienze agrarie e zootecniche.

L’onorificenza è stata consegnata sabato 13 agosto, dal sindaco di Acerno Vito Sansone, nell’ambito di una cerimonia tenutasi presso il suggestivo ex Convento di S. Antonio.

Il professor Donato Matassino, classe 1934, accademico Ordinario dei Georgofili e presidente del Consdabi, Consorzio di sperimentazione, divulgazione e applicazione di biotecniche innovative, nasce ad Ariano Irpino nel 1934, consegue la laurea in Scienze Agrarie nel ’57 presso l'Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti (110/110 e lode e stampa della tesi dal titolo “Prime esperienze sull’azione della colchicina su apici caulinari di Antirrihinum siculum ‘Mill’ e ‘Ucria’), un anno dopo ottiene l'abilitazione alla professione di Agronomo presso l'Università di Napoli, nel ’58 risulta vincitore di una borsa di studio di specializzazione in Zootecnica, nel 1961 ottiene il premio di operosità didattica, successivamente per ottiene quello per  l’operosità scientifica. Nel ‘71 vincitore, come primo della terna (5 su 5), del concorso alla Cattedra di Zootecnica speciale della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli Dal 1971 al 1978 è titolare della Cattedra di Zootecnica speciale presso la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Da aprile 2003 a ottobre 2008 viene chiamato, in qualità di Titolare della Cattedra di Zootecnica generale e Miglioramento genetico, presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi del Sannio. E' autore o coautore di 420 memorie sperimentali, di 365 memorie critiche o contributi tecnici e di 168 interviste.

Questa la motivazione impressa sulla pergamena consegnata dal primo cittadino Vito Sansone:

“Per un’intera vita dedicata al progresso della cultura in ogni campo del sapere e per il prestigio conseguito attraverso gli insegnamenti ed i precorsi nonché originari studi sulle biodiversità come base dell’innovazione scientifica”.

Ha presenziato alla funzione di consegna della chiavi della Città di Acerno, il professor, onorevole, Carmine Nardone, presidente dell’associazione Futuridea, il quale ha definito l’amico Matassino “maestro delle scienze della vita nonché un uomo  generoso e altruista”. Il neo cittadino onorario, Donato Matassino, durante il suo intervento, ha ringraziato l’amministrazione comunale e ha voluto ricordare la sua esperienza politica da sindaco di Acerno negli agli ’80, definendola “un enorme arricchimento di vita”.

Con il conferimento della cittadinanza onoraria al prof. Donato Matassino si concludono per ora, le cerimonie di consegna delle onorificenze della Città di Acerno, il 5 e il 6 agosto infatti, sono state assegnate le Cittadinanze Onoraria a S.E. Monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno – Campagna – Acerno, a S.E. Monsignor Michele De Rosa, Vescovo di Cerreto Sannita – Telese -Sant'Agata dè Goti e a monsignor Alberto D'Urso, Vicario Episcopale Territoriale Bitonto-Palo.

Ha moderato gli incontri il professor Stanislao Cuozzo.

Our website is protected by DMC Firewall!

Utilizziamo cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Accetto acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per conoscere i cookie che usiamo e per disabilitarli consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

Informativa sulla Policy Cookie Law